Pagine

giovedì 20 luglio 2017

lunedì 17 luglio 2017

giovedì 18 maggio 2017

Pierina.

Pierina, ti vantavi di assomigliare alla Regina Elisabetta e di avere la sua stessa età...
Pierina, golosa di dolci e patatine, perché nella tua giovinezza non le hai mai potute avere...
Pierina, bis nonna...
Pierina, con i tuoi racconti e barzellette parlate rigorosamente in dialetto veneto...
Pierina, le nostre "discussioni" perché una parola in dialetto di Padova non era come quello di Sottomarina...
Pierina "la peste", perché anche nella tua malattia avevi una battuta sempre in bocca...
Pierina, mani nodose come quelle di un vecchio e sapiente albero...
Pierina ora voli su in quel cielo che guardavamo dal tuo giardino...
Ciao nonnina, perché con te che ti conosco da quasi 40 anni, negli ultimi anni mi hai riempito il vuoto, della mancanza delle mie radici.
Ti voglio bene, vola sempre alta, nonnina tu sei, ricorda, la regina.
Fiorella.
(Foto Fiorella)

venerdì 5 maggio 2017

Fade.

Davanti ad una finestra...
Aspettando, aspettandoti...
Aspettandoci.
Tutti noi...
In il luogo, di paure, speranze, illusioni e fade...
Davanti a quella finestra, guardando fuori...
Per non pensare...forse...
Per sognare...forse...
Per combattere...forse...
In quel momento...
Poi ti rendi conto, più tardi che c'è qualcosa...
Impresso c'è qualcosa...
Ma e' un fade...
Si dissolverà, per sempre...
Fade, si dissolverà con un colpo di straccio alla finestra...
Fiorella.
(Foto Fiorella)
......
Sei stato tu, papà, a dettarmi questo pensiero?
Proprio oggi che era il tuo compleanno?
Cosa vuoi farmi capire?...
Ti voglio bene.
......

venerdì 7 aprile 2017

La mia panchina.

Questa panchina per me ha un grande significato...
E' la mia panchina...
Dove mi siedo...
Dove penso...
Dove guardo...
Dove leggo..
Dove...
E mi viene in mente una frase piu' appropriata.
In questo momento.
"Regala la tua assenza a chi non vuole la tua presenza.
(O. Wilde)
Fiorella.
(Foto Fiorella)

venerdì 3 marzo 2017

Sassi preziosi.

Se camminiamo in sentieri di un qualsiasi posto, con la persona amata, un amico o anche con solo noi stessi, ci accorgiamo che questi sentieri sono pieni di sassi.
Sassi, che ci fanno inciampare, ci fanno cadere e altre volte diamo un calcio, per scansarli dal nostro cammino.
Quanto superficiali siamo?
Lo siamo molto, un sasso, puo' nascondere un tesoro immenso, di bellezza e fragilità.
Un sasso che portiamo dentro il cuore, ma dentro di esso cela bellezza.
Ho sassi pesanti da portare, ma sono pieni di bellezza.
Ogni sasso, sarà, la mia forza e la mia debolezza...
Ogni sasso, sarà, il mio dolore e la mia felicita'...
Ogni sasso, lo raccoglierò, fino e quando ce la faro'...
Ogni sasso, che porterò, dentro di me, son sicura che cela un immenso tesoro.
E questo tesoro, e' dentro di me, nella mia anima e nel mio cuore...
Sempre e per sempre.
......
...e il riccio deriso, non capito e schiacciato, continuerà, ad esserci per i sassi preziosi, lontano, ma sempre vicino...
Fiorella.
(Foto Fiorella)